Vulcano: aeroporti del nord Italia chiusi

Un'eruzione del vulcano EyjafjallajokullStasera chiude l’aeroporto di Bolzano, domani anche quello di Malpensa e di tutti gli scali del nord Italia (inizialmente per tutti i voli dalle 6 alle 14). Lo ha annunciato Guido Bertolaso, sottosegretario alla Protezione Civile, che ha annunciato un blocco aereo totale per preservare e garantire la sicurezza dei passeggeri.

La colpa di tutto ciò è della colonna di cenere di 11 chilometri prodotta dall’eruzione da un vulcano nel sud dell’Islanda, a riposo da 200 anni. Germania, Gran Bretagna, Polonia, Danimarca e Lituania hanno gli spazi aerei chiusi. Ora anche Italia del nord, Austria e Svizzera seguiranno lo stesso modello.

“Al momento non è possibile prevedere quanto durerà il fenomeno. Ed inoltre, stando alle previsioni, la nube di cenere si sta dirigendo verso sud e dunque è ipotizzabile che per domani tutta la valle del Po possa essere interessata”, lo ha affermato il responsabile dell’attività aeronautica del Dipartimento, il generale Luciano Massetti. Per il prossimo futuro Enac, Aeronautica militare e altre strutture di servizio hanno ipotizzato diversi scenari tra cui la chiusura di diversi aeroporti del nord Italia, e la creazione di un piano con le Ferrovie e con i gestori autostradali per ridurre i disagi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi