Restituito alle autorità locali l’aeroporto di Preturo – bilancio attività 2009 per il terremoto e il G8

La componente aerea che ha operato in Abruzzo all’Aeroporto dei Parchi durante l’emergenza terremoto ha terminato la propria missione. Sabato 10 aprile, lo scalo, completamente rinnovato, è stato riconsegnato ufficialmente alle autorità locali.
Fin dalle prime ore dal sisma del 6 aprile 2009, l’Aeroporto di Preturo, gestito dall’Ufficio Attività Aeronautica del Dipartimento della Protezione Civile, si è rivelato uno snodo di particolare importanza, divenendo uno dei punti nevralgici delle operazioni di soccorso. Situazione del tutto nuova nella storia del Dipartimento della Protezione Civile, che si era sempre avvalso, in situazioni di emergenza, di strutture aeroportuali già operative dalle quali poter coordinare gli interventi.

La gestione delle operazioni di soccorso si sono dimostrate da subito difficoltose per la carenza di infrastrutture nell’aeroporto, fino ad allora utilizzato per attività di aeroclub. La decisione di spostare la sede del Vertice G8 dalla Maddalena all’Aquila ha poi determinato un’ulteriore accelerazione degli interventi che in realtà erano stati già previsti prima del terremoto.

Il potenziamento dello scalo aeroportuale, con l’attivazione di tutte le funzioni necessarie per la gestione del traffico aereo, ha visto anche il concorso di istituzioni nazionali come la Difesa, i Vigili del Fuoco, i Corpi Armati dello Stato, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – ENAC, la Società nazionale per l’assistenza al volo – Enav.
L’Aeronautica Militare, coadiuvata dal supporto di una torre mobile, dalla Guardia di Finanza e dal Corpo Forestale dello Stato, ha inviato controllori del traffico aereo, meteorologi, addetti antincendio e logistici, mentre l’Enav ha assegnato i controllori di volo.

I lavori sono stati finanziati con il contributo di Enac, del Comune dell’Aquila, ed hanno visto l’impegno del Genio dell’Aeronautica Militare e quello di ENAV in termini di sistemi aeronautici e controllo del traffico aereo.
Il nuovo aeroporto di Preturo, completamente rinnovato, è stato inaugurato il 2 luglio alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri e il 14 dello stesso mese  è stato aperto all’aviazione civile.

Attività di volo

Nel complesso l’attività di volo dal 6 aprile al 25 marzo 2010, è stata di circa 770 ore cosi ripartite:
– 113 ore dall’Aeronautica Militare;
– 76 ore dall’Esercito Italiano,
– 167 della Marina Militare,
– 103 dell’Arma dei Carabinieri,
– 177 della Guardia di Finanza,
– 130 della Polizia di Stato,
-  7 tra Vigili del Fuoco e Corpo Forestale dello Stato

Fonte: Protezione Civile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi