Erutta l’Islanda, Europa sotto scacco

image A causa di un’eruzione vulcanica in corso  in Islanda si è formata una enorme nube di cenere, alta fra i 6 e gli 11 chilometri, che spostandosi verso sud est,  che ha avuto come conseguenza la sospensione del traffico aereo nel Nord Europa, con migliaia di passeggeri costretti a terra, anche per i voli dall’Italia verso questi paesi. Il vulcano, che è situato nelle vicinanze del ghiacciaio di Eyjafjallokull, ha iniziato a eruttare ieri per la seconda volta dal 21 marzo,

La sospensione del voli, potrebbe durare per 48 ore, è dovuta la fatto che la cenere vulcanica, che contiene minuscole particelle di vetro e rocce polverizzate, potrebbe anche essere in grado di danneggiare i aeromobili.

Le zone che stanno subendo disagi sono Svezia meridionale, i Paesi Bassi, il  Belgio e l’Irlanda. Anche la Gran Bretagna ha vietato i voli nel suo spazio aereo, ad eccezione di quelli di emergenza, almeno fino alle 8 ora italiana di domattina. Numerosi i voli soppressi negli aeroporti italiani.

Fonte: Mi Lorenteggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi