Daily Archives: 18 aprile 2010

Oggi si torna a volare dalle ore 7

Si ritorna a volare. Lo ha dichiarato l’Enac che riaprirà lo spazio aereo italiano alle 7. I voli concessi saranno per tutte le destinazioni ad eccezione di quelli diretti a Londra, Parigi, Bruxelles e Amsterdam. Al momento l’eruzione del vulcano continua e sui cieli inglesi e francesi la situazione non è delle migliori.

Poiché la nube si sta spostando gradualmente verso nord est vi saranno disagi anche nei prossimi giorni bloccando altri voli (ad oggi ci sono quasi 7 milioni di passeggeri rimasti a terra). L’impatto ormai è peggiore di quello dell’11 settembre, con oltre 300 aeroporti paralizzati ed oltre 136 milioni di euro di perdite.

Al pari di KLM e Lufthansa l’Enac ha autorizzato l’Enav a effettuare un volo di test per controllare lo stato dei residui lasciati dal vulcano sui cieli italiani. Il volo, eseguito con un Cessna Citation 2, ha volato su diverse quote ed al momento è soggetto alle ispezioni di routine.

Il vulcano islandese anche su Youtube

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Vulcano islandese: nessun danno ai velivoli in prova

Nessun danno sui velivoli Klm e Lufthansa.

imageE’ questo il risultato dei test effettuati dalle due compagnie per comprendere la reale consistenza delle polveri e come queste possano danneggiare gli aeromobili. KLM ha fatto volare degli aerei senza passeggeri a bordo mentre Lufthansa ha trasferito dieci aerei da Monaco di Baviera a Francoforte a 8000 metri.

L’amministratore di KLM Peter Hartman spera quindi la “ripresa al più presto delle attività”. Klaus Walther, portavoce di Lufthansa, afferma che nei test con un Boeing 747 ed un Airbus 340 non si è riscontrata la minima traccia di cenere vulcanica.

"A Francoforte gli aerei sono stati esaminati dai nostri tecnici che non hanno trovato alcun graffio sugli oblò della cabina di pilotaggio, né sulla superficie della carlinga, né all’interno dei reattori".

Eyjafjallajökull immortalato via satellite

Una fotografia spettacolare della NASA immortala il vulcano Eyjafjallajökull e il suo pennacchio di cenere e vapore che attraversa l’Atlantico del Nord. La chiusura dello spazio aereo ha avuto un effetto a catena, interrompendo i voli da e verso altri paesi.

image La NASA ha catturato questa immagine lo scorso 15 aprile 2010. Un pennacchio vulcanico soffia da Eyjafjallajökull nel sud dell’Islanda verso est-sud-est. La scia di colore marrone chiaro indica un contenuto di ceneri abbastanza alto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi