Un sogno chiamato Marte

E’ stata presentata al prestigioso Festival "Vedere la Scienza" di Milano il documentario "Un sogno chiamato Marte" realizzato da Giorgio Pacifici, prodotto e distribuito da Rai Internazionale, che parte dalla scoperta recente di acqua ghiacciata al Polo Nord di Marte per presentare, con immagini inedite, le nuove missioni mondiali sul Pianeta Rosso.

Nagin Cox, responsabile del Jet Propulsory Lab della Nasa, descrive il "Mars Science Laboratory", sofisticato laboratorio americano che nel 2011 cercherà tracce biologiche di vita marziana. Enrico Zampolini, progettista di Thales Alenia Space, spiega come il radar MARSIS sulla sonda dell’Esa "Mars Express" abbia rintracciato banchi sotterranei di ghiaccio d’acqua lunghi chilometri e descrive "ExoMars", la sonda europea a cui l’Italia dará un contributo fondamentale che cercherà acqua e vita al suolo con l’utilizzo di un trapano di duecento chili. 

Roberto Vittori, astronauta Esa, illustra in dettaglio la possibilità di installare "Base Marte", la futura stazione abitata dagli uomini sul Pianeta Rosso e il progetto "terraformazione" che trasformerà Marte in un mondo simile alla Terra.

Concludono Jean Jacques Dordain dell’Esa e Piero Benvenuti dell’Agenzia Spaziale Italiana che con gli scienziati Enrico Flamini e Marcello Coradini fanno il punto sulla conquista del sistema solare.
Da segnalare inoltre l’escursione sull’Etna in cui geologi e ricercatori spiegano come le agenzie spaziali abbiano testato alcuni "rover spaziali" sul vulcano per alcune caratteristiche simili al terreno di Marte.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi