Un nuovo modo di volare, una alternativa all’elicottero?

Le Forze di Difesa israeliane corpo stanno cercando di creare un innovativo veicolo aereo senza equipaggio (UAV) capace di far evacuare le vittime direttamente dal campo di battaglia. Ciò per portare più feriti possibile in ospedale entro l’ora "d’oro", il momento critico in cui l’evacuazione medica ha le migliori possibilità di salvare la vita di un soldato ferito.

Uno dei candidati per il programma è il AirMule, un velivolo a decollo verticale e atterraggio UAV sviluppato da Urban Aeronautics Ltd, società israeliana specializzata in tecnologia Fancraft.

Il tenente colonnello Gil Hirschorn ha detto che un importante vantaggio di AirMule è la sua capacità di accedere a zone che sarebbero inaccessibili ad altri veicoli. Hirschorn dice che gli UAV, che ora sono in fase di sperimentazione, saranno dotati di barelle, aria condizionata e di un sistema di comunicazione video, che stabilisce il contatto tra i soldati feriti e il centro medico. I feriti saranno trasportati in un vano protetto e controllato per tutto il volo.

Il nucleo della tecnologia è la Vane Control System (VCS), che consiste in una cascata di alette a condotti di aspirazione e scarico, che può essere deviato contemporaneamente (superiore e inferiore) o differenziale per generare una forza laterale o un movimento di rotazione. "Il VCS genera sei gradi di libertà indipendenti l’uno dall’altro. Per la prima volta abbiamo un veicolo che si muove lateralmente, senza la necessità di strani strumenti", dice Rafi Yoeli, fondatore e CEO di Urban Aeronautics.

Il volo di controllo sviluppato da Urban Aeronautics è un sistema a quattro canali ridondanti che si basa quasi interamente sulla misura inerziale ed è potenziata da GPS per la posizione traslazionale e letture di velocità. Due altimetri laser indicano l’altezza del veicolo. Secondo Yoeli, i dati indicano che la AirMule sarà capace di fare hovering con grande precisione anche nelle raffiche di vento.

Il veicolo trasporta un carico utile di 227 kg. Ha un peso massimo al decollo di 1 tonnellata, ed è progettato per volare in missioni di 2-4 ore. fino a 100 kt. Il suo limite massimo è di 12.000 ft. Una versione operativa dovrebbe essere disponibile entro il 2012.

Foto: Urban Aeronautics

Via: Aviationweek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi