Il Lockheed Martin F-35 Joint Strike Fighter atterra verticalmente per la prima volta

"L’atterraggio verticale di oggi ha dimostrato che abbiamo la spinta e il controllo per manovrare con precisione sia in aria libera e nella discesa attraverso effetto suolo", ha dichiarato il pilota dell’F-35 Graham Tomlinson.

Tomlinson ha eseguito un decollo corto dalla Naval Air Station Patuxent River, nel Maryland, alle 1:09 EDT. Circa 13 minuti di volo, in cui l’aeromobile si è posizionato 150 metri sopra l’aeroporto”.

F-35B begins descending to its first vertical landing March 18, 2010.

Robert J. Stevens, Lockheed Martin presidente e chief executive officer, ha dichiarato: "l’atterraggio verticale di oggi del F-35 BF-1 velivolo è stato una dimostrazione di tecnologia innovativa che risponde alle esigenze globali di sicurezza degli Stati Uniti e dei suoi alleati nei decenni a venire. Sono estremamente orgoglioso del team F-35 per la loro dedizione, e per il raggiungimento di questo importante traguardo per il programma".

Doug Pearson, vice presidente Lockheed Martin F-35 di prova e verifica, ha detto, "il successo del primo atterraggio verticale, ha incontrato oggi i nostri obiettivi di prova e dimostra la capacità del velivolo di operare in una zona molto piccola in mare o sulla spiaggia. Questa è la prima di molte prove per definire completamente il decollo breve e l’atterraggio verticale (STOVL)."

Via: Planenews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi