La rivoluzione dei carburanti ecologici decolla in Europa con British Airways

clip_image002British Airways si appresta a realizzare, in collaborazione con Solena Group, il primo impianto europeo per la produzione sostenibile di carburante per aerei a basso impatto ambientale. La compagnia ne prevede l’utilizzo su parte della propria flotta a partire dal 2014.

Il nuovo tipo di carburante verrà ricavato dal trattamento di biomasse e verrà prodotto in un impianto all’avanguardia in grado di convertire i rifiuti destinati alle discariche in carburante per velivoli. Questo processo, inoltre, genererà fino al 95% in meno di emissioni di gas serra rispetto alla produzione del cherosene per aerei ricavato da combustibili fossi. In altri termini, la riduzione delle emissioni di anidride carbonica equivarrebbe a 48.000 auto in meno all’anno in circolazione sulle strade.

L’impianto, che probabilmente avrà sede nella zona est di Londra, sarà in grado di convertire nell’arco di un anno 500.000 tonnellate di rifiuti in circa 73 milioni di litri di carburante per aerei, che corrisponde ad oltre il doppio del volume necessario per rendere a emissioni zero tutti i voli British Airways del London City Airport.

Il progetto promette ulteriori importanti abbattimenti delle emissioni di gas serra attraverso la riduzione dei volumi dei rifiuti destinati alle discariche, contenendo in questo modo la produzione di uno dei principali agenti responsabili del riscaldamento globale – il metano – e generando 20MW di elettricità all’anno da fonti rinnovabili.

British Airways ha siglato una lettera di intenti per l’acquisto dell’intera produzione di carburante prodotto dall’impianto che verrà realizzato da Solena Group Inc., un importante produttore specializzato in bioenergie e biocarburanti con sede a Washington DC.

Quattro siti nella zona est di Londra sono attualmente in fase di valutazione quali candidati per la realizzazione del nuovo impianto per la produzione del biocarburante. Il progetto porterà alla creazione di 1.200 posti di lavoro nell’area e potrebbe comportare una riduzione significativa delle locali tasse sui rifiuti.

"Questa importante partnership con Solena spianerà la strada al raggiungimento del nostro ambizioso obiettivo che punta alla riduzione netta del 50% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050 – ha dichiarato Willie Walsh, Chief Executive di British Airways. “Questo progetto porterà alla produzione di una vera alternativa sostenibile al cherosene destinato agli aerei. Siamo assolutamente determinati a ridurre il nostro impatto sui mutamenti climatici e siamo fieri di essere un passo avanti nelle iniziative ambientali nel settore del trasporto aereo".

"Il progetto Solena-British Airways BioJetFuel, che convertirà in maniera efficiente biomasse in carburante pulito rinnovabile ed elettricità, è totalmente neutrale dal punto di vista delle emissioni di anidride carbonica – ha commentato il Dr. Robert Do, Chairman e Chief Executive di Solena Group. “L’impianto all’avanguardia per la produzione di carburante rinnovabile funzionerà in modo completamente diverso da un normale inceneritore per la produzione di energia, non generando emissioni inquinanti né ulteriori prodotti di scarto indesiderati".

Il sindaco di Londra ha recentemente annunciato un piano volto a risparmiare milioni di sterline sullo smaltimento dei rifiuti, e questo progetto si integra perfettamente in tale iniziativa. A questo proposito il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha dichiarato: "Sono lieto della realizzazione di questo eccezionale impianto per la produzione di carburante pulito per aerei a Londra. Le autorità cittadine collaboreranno con British Airways e Solena per portare a compimento questo progetto, che permetterà di convertire in energia meno inquinante enormi masse di rifiuti altrimenti destinati alle discariche. Siamo attivamente impegnati nel coinvolgere altri soggetti in iniziative destinate a trasformare i rifiuti della capitale in energia per le aziende, le abitazioni e anche per i mezzi pubblici".

Fleishman-Hillard

Enrica Banti, Luca De Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi