I Finlandesi annusano la droga negli aeroporti

image HELSINKI – Da qualche tempo, la Finlandia è diventata una base per lo smercio di sostanze stupefacenti destinate al mercato russo. Il fatto ha determinato anche un notevole aumento di droga da parte dei giovani finlandesi. Per combattere il fenomeno, le autorità dell’aeroporto di Helsinki-Vantaa installeranno il prossimo mese di marzo dei marchingegni che ‘annuseranno’ i bagagli dei passeggeri. Un addetto ai controlli passerà sulle valigie una specie di bastone su cui, all’estremità, vi sarà un particolare pezzo di stoffa. L’idea di base è che l’eventuale droga all’interno della valigia avrà lasciato delle tracce, anche minimali, sulla superficie esterna. Si metterà dunque il bastone con la stoffa in una macchina ‘annusatrice’. Il marchingegno scalda la stoffa e se vi sono delle sostanze illegali (la droga, appunto) le tracce rimaste evaporeranno e si staccheranno lanciando nell’aria il profumo (o l’odore) di questa o quella droga. L’analisi, ovvero l’operazione dell’annusamento, verrà compiuta in pochi secondi.

In origine, la macchina era stata studiata per scoprire esplosivi nascosti nei bagagli, ma è stata modificata per la lotta contro gli stupefacenti. Il marchingegno antidroga sarà testato per un anno e poi, a seconda di risultati o meno, verrà installato anche in altri aeroporti finlandesi. Per adesso, la macchina annusatrice non rimpiazzerà i cani antidroga che continueranno il loro lavoro. Nei prossimi mesi, in Finlandia, si aprirà il processo contro una banda internazionale composta da spagnoli e italiani accusati di aver introdotto notevoli quantità di hashish e cocaina. La droga veniva poi portata in Russia. Una parte veniva venduta anche in Finlandia, soprattutto a Helsinki e Tampere. Il valore della cocaina sequestrata dalla polizia è di 400.000 euro. La gang era composta da quindici persone, di cui sette italiani. Tre di questi avevano una copertura: lavoravano saltuariamente come cuochi e camerieri al Don Corleone, uno dei più famosi ristoranti di Helsinki.

Fonte: Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi