ATR mantiene la sua presenza nel 2009 nonostante le avverse condizioni economiche

In occasione della sua conferenza stampa annuale, che ha avuto luogo oggi a Parigi, ATR ha annunciato nel 2009 la stabilizzazione dei risultati dell’anno precedente, raggiungendo così i suoi obiettivi principali per l’anno nonostante la situazione sfavorevole dell’economia. Il fabbricante di velivolo turboelica ha raggiunto nuovi record di fatturato pari a 1,4 miliardi di dollari nel 2009 (2008: 1,3 miliardi di dollari), e consegnato 54 aerei (2008: 55), consolidando così il tasso di consegna di oltre 50 aerei all’anno. ATR ha presentato anche gli ordini per 40 nuovi aerei più 17 opzioni nel 2009 (2008: 42 nuovi aerei più 14 opzioni), raggiungendo così 1.000 aeromobili venduti dall’inizio del programma. Ha inoltre confermato l’ATR ‘-600 series’, con il primo volo di un ATR 72-600 successo ottenuto nel 2009.

"Raggiungere un nuovo record di fatturato annuo nel 2009 è il risultato dell’impegno e degli sforzi forte fatto in modo di far fronte alle attuali negativi sull’ambiente globale", ha dichiarato Stéphane Mayer, ATR Chief Executive Officer. "Il consolidamento del nostro tasso di consegna più di 50 aerei l’anno, che è un livello storico per l’ATR, sottolinea la capacità del nostro prodotto di continuare a interessanti sia ai clienti e investitori".

"Abbiamo raggiunto lo scorso anno un importante traguardo con il lancio del programma di test di volo del primo ATR ‘-600 serie’, il più nuovo e tecnologicamente avanzato aereo da trasporto regionale, che, come previsto, entrerà in servizio nel 2011." Ha aggiunto : "La vendita della ATR 1.000 °, realizzato nel 2009, mostra il riconoscimento di tutti i Gli operatori regionali che hanno dato fiducia su ATR al nostro programma. Essere più vicini ai nostri 150 operatori e fornire loro servizi di supporto di alta qualità rappresenta un punto chiave della nostra strategia. È per questo che nel 2009 abbiamo ulteriormente ampliato la nostra rete di sostegno in tutto il mondo, con l’apertura di un nuovo centro di supporto logistico a Kuala Lumpur e noi inchiostrato cinque ulteriori contratti di manutenzione globale ".
Stéphane Mayer ha concluso: "il 2010 sarà un anno difficile, ma nonostante l’ambiente di oggi, ci si concentra sulla stabilizzazione dei buoni risultati del 2009, in termini di ordini, consegne e fatturato. La nostra crescita negli ultimi anni è dovuta a ragioni di lungo termine.".

Comunicato Alenia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi