Rosetta_asteroid_Astero_VUE02_02_01[1]

NASA: oggi uno storico annuncio?

La NASA terrà una conferenza stampa oggi (22 febbraio) per discutere di “nuove scoperte sui pianeti che orbitano attorno ad altre stelle, conosciuti come esopianeti“. La conferenza stampa inizia alle 13:00 EST More »

parapendio[1]

Parapendio: quali le nuove sfide per il 2017?

I principali successi del volo libero italiano nel corso del 2016 sono stati il trionfo agli europei di deltaplano e le medaglie d’argento e di bronzo nel pari campionato di parapendio, teatro More »

drone-in-air-02-100672071-large.idge[1]

AT & T: i droni saranno la vera rivoluzione nel mondo delle infrastrutture

AT & T prevede di risparmiare denaro utilizzando droni invece di lavoratori per ispezionare le oltre 65.000 torri di trasmissione dei dati mobili. Il fornitore di servizi vuole finanziare piloti e aziende More »

Phantom 4

Il mondo dei droni ha un nuovo leader: è arrivato il Phantom 4

Più intelligente, più veloce, più forte! Questo è quanto promette il Phantom 4, ultima meraviglia di casa DJI. Il drone entry level della casa mette in mostra una nuova tecnologia: evita gli ostacoli. Grazie More »

ehang-184-aav-passenger-drone-23[1]

L’era della macchina volante è arrivata… grazie ai droni!

L’era del trasporto delle persone con fantasmagoriche macchine volanti non arriverà mai? Dovete e dobbiamo ricrederci tutti! La startup cinese Ehang ha utilizzato la tecnologia dei droni per costruire un aereo per More »

NASA: oggi uno storico annuncio?

Rosetta_asteroid_Astero_VUE02_02_01[1]

La NASA terrà una conferenza stampa oggi (22 febbraio) per discutere di “nuove scoperte sui pianeti che orbitano attorno ad altre stelle, conosciuti come esopianeti“.

La conferenza stampa inizia alle 13:00 EST (ore 19.00 in Italia). Nessuna specifica sulle “nuove scoperte” è stata resa pubblica.

La conferenza stampa sarà caratterizzata dall’intervento di cinque personaggi illustri: Thomas Zurbuchen, amministratore associato del Science Mission Directorate della NASA; Michaël Gillon, astronomo presso l’Università di Liegi, in Belgio; Sean Carey, direttore del Centro di Spitzer Science della NASA al Caltech / IPAC a Pasadena; Nikole Lewis, astronomo dello Space Telescope Science Institute di Baltimora; Sara Seager, professore di scienza planetaria e fisica al Massachusetts Institute of Technology.

Sara Seager  è uno scienziato e studioso di esopianeti che, tra le altre cose, sta lavorando sul problema di come identificare le firme biologiche nelle atmosfere dei pianeti extrasolari . Lo Space Telescope Science Institute è un centro di ricerca astronomica, così come il centro operativo del telescopio spaziale Hubble della NASA e come il cacciatore di pianeti Kepler.

Dopo la conferenza stampa, i cinque scienziati parteciperanno a una sessione di domande e risposte, anche online.

È possibile guardare il webcast della conferenza stampa di domani in diretta su NASA TV .

Parapendio: quali le nuove sfide per il 2017?

parapendio[1]

I principali successi del volo libero italiano nel corso del 2016 sono stati il trionfo agli europei di deltaplano e le medaglie d’argento e di bronzo nel pari campionato di parapendio, teatro univoco il cielo della Macedonia la scorsa estate.

Con il quarto titolo europeo e gli otto mondiali, il team azzurro di volo in deltaplano si conferma il più forte al mondo. Individualmente il trentino Christian Ciech è campione del mondo e d’Europa in carica.

Dal 6 al 19 agosto 2017 la squadra sarà impegnata nel campionato del mondo a Brasilia.

Nel parapendio argento per l’alto atesino Joachim Oberhauser e medaglia di bronzo a squadre. Gli azzurri affronteranno dall’1 al 15 luglio il loro mondiale, ospitato per la prima volta in Italia, esattamente vicino Feltre (Belluno).

Si svolgerà sotto l’egida dell’Aero Club d’Italia, organizzato dall’Aero Club Feltre e dal Para & Delta Club Feltre. A quest’ultima associazione spetterà l’esecutività pratica sul campo per accogliere ed assistere 150 piloti provenienti da 40 nazioni.

Sede operativa dell’evento il grande Centro del Volo in località Boscherai a Pedavena (Belluno), due ettari di terreno adibito ad atterraggio con annessa struttura munita di uffici, aule e servizi. Accanto una tensostruttura di 900 mq per ospitare l’Espo Dolomitipark, fiera dedicata agli sport outdoor ed ai prodotti delle Dolomiti bellunesi.

AT & T: i droni saranno la vera rivoluzione nel mondo delle infrastrutture

drone-in-air-02-100672071-large.idge[1]

AT & T prevede di risparmiare denaro utilizzando droni invece di lavoratori per ispezionare le oltre 65.000 torri di trasmissione dei dati mobili.

Il fornitore di servizi vuole finanziare piloti e aziende in tutti i 50 stati per ispezionare le torri. Queste torri, alte spesso più di 30 metri e con componenti a volte fuori dalla portata dei lavoratori che salgono per ispezionarle, richiedono perfezionamenti costanti e attenzioni.

I droni per il ramo civile?

“Con 65.000 siti, tali esigenze sono costanti. Prevediamo un sacco di opportunità per droni”, ha detto Art Pregler, direttore del programma per AT & T. AT & T ha annunciato il programma a febbraio e ha offerto maggiori dettagli la settimana scorsa in un blog, anche se Pregler ha fornito ulteriori dettagli in una intervista.

“Ora che i droni stanno passando dal militare al lato commerciale, vedremo il loro impiego sempre maggiore in ambito civile”, ha detto Pregler. “Attualmente, i lavoratori si arrampicano alle torri, e nel corso del tempo vediamo ispezioni drone statunitense risparmio di denaro.”

Il mondo dei droni ha un nuovo leader: è arrivato il Phantom 4

Phantom 4

Più intelligente, più veloce, più forte! Questo è quanto promette il Phantom 4, ultima meraviglia di casa DJI.

Il drone entry level della casa mette in mostra una nuova tecnologia: evita gli ostacoli. Grazie a due telecamere che permettono di individuare oggetti e misurare la loro distanza, il Phantom 4 può volare intorno agli ostacoli, mantere la traiettoria originale, o trovare un percorso alternativo.

Naturalmente questo funziona solo se si sta volando in avanti, quindi è ancora necessario fare attenzione quando si vola all’indietro.

Una  funzione interessante è il “TapFly.” Come suggerisce il nome, toccando una posizione sul monitor, il Phantom 4 volerà su di esso, evitando gli ostacoli lungo la strada. Idee simili esistono in applicazioni di terze parti, ma ora il Phantom le ha inglobate. La fotocamera con nuove ottiche ha immagini nitide e brillanti.

L’era della macchina volante è arrivata… grazie ai droni!

ehang-184-aav-passenger-drone-23[1]

L’era del trasporto delle persone con fantasmagoriche macchine volanti non arriverà mai? Dovete e dobbiamo ricrederci tutti! La startup cinese Ehang ha utilizzato la tecnologia dei droni per costruire un aereo per trasportare un passeggero per oltre 40 km in totale sicurezza.

Il drone trasporta persone

EHang 184 AAV è un drone ottocottero per trasportare una sola persona per 23 minuti a circa 100 km/h.

Per decenni la gente ha sognato di avere una auto volante. Alcune aziende ci hanno investito parecchio, come la Terrafugia Transition o skycar, ma al momento nessuna ha davvero sfondato veramente, forse per gli alti costi di gestione, forse per gli eccessivi limiti imposti dalle normative.

“EH184 offre una soluzione praticabile per le numerose sfide del settore dei trasporti”, ha detto il CEO dell’azienda Huazhi Hu in un comunicato. Anche se è inizialmente rivolto ai pendolari, “EHang avrà un impatto globale in decine di industrie al di là di viaggio personale“.

E per le normative?

Prima che possa accadere, le ambizioni di EHang dovranno fare i conti con vincoli normativi vigenti e sarà molto difficile poter vendere questo prodotto senza avere una sorta di certificato di aeronavigabilità, seppur sperimentale.

EHang ha detto che sta lavorando con i governi di tutto il mondo e che sarà necessaria la licenza senza pilota per utilizzare il mezzo. I passeggeri voleranno toccando una destinazione su una mappa elettronica all’interno del velivolo, e il 184 farà tutto il resto.

A causa di queste questioni normative, non è ancora chiaro quando il velivolo sarà in vendita. Il prezzo è anche incerto, ma la società spera di poter vendere la macchina ad un prezzo concorrenziale con una auto di lusso.

Ryanair: nuove assunzioni in vista!

Ryanair_big.jpg

Fantastiche opportunità di carriera nell’aviazione disponibili in Italia. Crewlink continua la sua massiccia Campagna di Selezione Europea per coprire centinaia di posti come Assistenti di Volo sugli aeromobili Ryanair. I candidati scelti avranno l’opportunità di lavorare in diversi aeroporti in tutta Europa, Italia inclusa.

Ryanair ha ordini per ulteriori 380 nuovi aeromobili Boeing 737, che permetteranno a Ryanair di abbassare le tariffe e di accrescere il traffico dai 105 milioni di quest’anno a oltre 180 milioni di passeggeri p.a. nel 2024. Ryanair conta attualmente un organico di oltre 10.000 professionisti dell’aviazione altamente qualificati che garantiscono la migliore performance di  puntualità in Europa, e vanta un record di 30 anni di sicurezza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi